about_mariodacorgeno.jpg

PAROLE DELL'ANIMA

di Pietro Annigoni

Quando penso a Mario da Corgeno penso ad una irruzione, a un vortice, ad un chè di imprecisato da cui ci si attende una rivelazione esplosiva; e penso al Mario "Bruum" come noi qui dello studio lo chiamavamo, dopo che ce lo siamo visto arrivare tante volte, all’improvviso, pieno di entusiasmo, pieno di tante cose da dire che si accalcavano, che si accavallavano e che, il più delle volte, si condensavano appunto in un riassuntivo e fragoroso “Bruum”.

Al tempo stesso penso a quel che il suo operare è stato ed è tutt’ora, un operare da assiduo lavoratore, tanto irruente quanto frenato, che molte cose ha fatto e molte ne ha distrutte per insoddisfazione.

Perché Mario Favini (Mario da Corgeno, Mario Bruum) ha qualcosa da dire, anzi da urlare: forse un Intuito perché dell’esistere che tuttavia gli sfugge e che lui si accanisce a ricercare con ansia. 

Nella sua opera vedo bene questo sforzo indomabile di ricerca particolarmente rivelatrici mi appaiono quelle figure che si sprigionano dal marmo per ripenetrare in un anelito di ricerca disperata. 

I VOSTRI PENSIERI

"Un artista a tutto tondo: pittore, scultore e anche poeta di queste zone, con diverse importanti mostre alle spalle.

Poco tempo ci è bastato per capire quanto questa persona fosse sensibile, accogliente e di spessore.

Se passate di li, consiglio davvero la deviazione (intorno al km 9 del percorso).

Lui aspetta tutti a braccia aperte e ci ha confidato di aver creato parte degli ambienti esterni proprio per poterli condividere con chiunque volesse passare da li e godere di quel luogo di pace antica."

UNA CITTADINA IN FUGA / TRAVEL BLOGGER

È una persona speciale : un vero artista che vive in un posto magico.

LORETTA LANDONI / FACEBOOK

Persona meravigliosa...che va al di là dell'arte...è stato un regalo averlo incontrato

FRANCESCA ANNONI / FACEBOOK

I tuoi pensieri, le tue parole, sono importanti.

Il tuo modulo è stato inviato!