ilpresagio_mariodacorgeno.jpg

PAROLE DELL'ANIMA

Scroll Down

Tra le braccia mi sento tuo

L’amore si placa d’eterno

Come Gesù sulla croce.

La tua bellezza

Mi manchi 

imbavagliando

un sospiro

 

in un deserto

di polvere

 

oasi

sono i tuoi occhi.

Le tue labbra

Come dune incarnate

dal sole

sono le tue labbra

 

disegnano un sorriso

sul petto dell’anima

 

gli occhi 

si socchiudono

 

e le stelle diventano

grappoli di baci.

Il Perdono

Passo dopo passo

si riduce il tempo

 

porto in me

il perdono

 

l’ombra mi segue

incidendo sull’asfalto

il peso del mio dolore.

Madre

Madre vorrei rinascere

dal tuo grembo

 

vedere dai tuoi occhi

le mie sofferenze

 

reggimi madre fino

all’ultimo respiro al

presagio della morte.